Giovedì, 15 Settembre 2016 11:23

Musica jazz per matrimonio? Ecco dove trovarla

Scritto da 

Se si è alla ricerca di buona musica jazz per matrimonio ci si può rivolgere a Marco Amati, un professionista del settore in grado di soddisfare le esigenze più diverse da questo punto di vista. Amati, infatti, mette a disposizione degli sposini il massimo della professionalità e dell'eleganza, individuando le soluzioni più adeguate a ogni circostanza: per un aperitivo, per esempio, può essere ideale un duo jazz.

Come si può leggere sul sito www.musica-per-matrimonio.it, Amati, che è musicista professionista, si occupa da anni di musica jazz per matrimonio e non solo: chi è appassionato di altri generi, infatti, può comunque vedere soddisfatti i propri bisogni. Compositore e pianista, Amati è un music planner, e potendo sfruttare le sue conoscenze musicali su larga scala sa trovare la colonna sonora più adatta a ogni circostanza, anche con la collaborazione e il supporto di musicisti professionisti. La scelta della colonna sonora per quello che dovrebbe essere il giorno più bello della vita di una persona, d'altro canto, è molto importante, ed è questo il motivo per cui vale la pena di delegarla solo a chi se ne intende.

Ecco perché la musica jazz per matrimonio è solo una delle numerose proposte a cui si può fare riferimento: anche la musica dal vivo o un dj set senza animazione vocalist sono opportunità che meritano di essere prese in considerazione. Ovviamente, nell'ambito di tutti i servizi sono inclusi i diversi dettagli che riguardano l'allestimento tecnico, il quale viene curato con la massima precisione. Nel corso di un ricevimento di nozze non si può certo pensare di avere a che fare con un sottofondo musicale non adeguato: e questo è il motivo per cui è indispensabile una preparazione meticolosa, che non può che cominciare da un incontro conoscitivo preliminare con gli sposi, fondamentale per entrare in contatto con i loro gusti e con le loro richieste. Anche la location svolge un ruolo di primo piano, e di conseguenza c'è bisogno di eseguire un sopralluogo finalizzato a scoprire tutti i possibili ostacoli e tutte le caratteristiche del luogo.

La dislocazione degli impianti audio deve essere studiata e preparata in anticipo, per fare in modo che la sonorizzazione degli spazi sia perfetta e impeccabile. Come è facile intuire, sono le indicazioni degli sposi a orientare e a definire il programma musicale e il repertorio, che possono essere differenziati a seconda del momento del ricevimento: un certo brano per il momento dell'ingresso degli sposi, un certo brano per il taglio della torta, un certo brano per il lancio del bouquet, e così via. Chi è appassionato di musica jazz e non vuole rinunciarvi nemmeno in occasione del giorno delle nozze, in sintesi, ha la possibilità di gratificare il proprio amore nei confronti di questo genere grazie all'intervento di un professionista del settore che predispone ogni particolare, dalla scaletta all'allestimento tecnico, in modo puntuale, senza rischiare alcun tipo di imprevisto.

Letto 791 volte